Nella vita ci sono solo due cose certe: la morte e le tasse. Noi possiamo aiutarti a evitarne almeno una.

Problema: Mary è sposata con un uomo che ha dei figli nati da un precedente matrimonio. Mary ha a sua volta dei figli nati da un matrimonio precedente. Mary teme che, nel momento in cui lei verrà a mancare, i figli del precedente matrimonio del marito possano accampare diritti sulla sua eredità. Mary ha guadagnato somme considerevoli grazie ad alcuni investimenti eseguiti prima dell’attuale matrimonio. Teme che qualsiasi rivendicazione sulla sua eredità da parte dei figli del marito renda lunga e costosa la pratica di successione e vada a gravare sull’eredità stessa. Che cosa può fare?

Come puoi evitare che il tuo testamento venga impugnato con tanto di annosa disputa legale, privando i tuoi cari della ricchezza per la quale hai tanto sudato?

Soluzione: Possiamo aiutare Mary effettuando per prima cosa una stima dei beni personali acquisiti prima dell’attuale matrimonio. Separando tali beni dai beni in comunione con l’attuale coniuge, possiamo creare entità giuridiche che si assumano la titolarità di questi beni personali.

È possibile creare un’entità giuridica con sede in un paradiso fiscale dove non vigono imposte sulla successione. Tale entità giuridica sarà la proprietaria delle nuove entità giuridiche.

Scopri le strategie di CS&P per l’ottimizzazione della successione

Quando Mary verrà a mancare, le entità giuridiche rimarranno in essere e gli eredi da lei designati diventeranno i beneficiari di tali entità. Gli eredi di Mary potranno così assumere il controllo immediato dei suoi beni distinti, evitando così successioni ereditarie lunghe e dispendiose.

I figli a cui non è legata da rapporti di sangue non potranno accampare alcun diritto sui beni detenuti da tali entità giuridiche.

Questo sistema potrà essere d’aiuto anche agli eredi di Mary che a loro volta potranno trasmettere i propri beni ai propri eredi.